Categorie

Più popolari

Più letti

Respirazione pranayama: cos’è, come si fa e perchè fa bene

respirazione pranayama benefici

Hai mai prestato attenzione ai tuoi schemi di respirazione? La respirazione è un’azione involontaria che avviene se sei sveglio, se dormi, se sei attivo o inattivo.

Esistono molte tecniche di respirazione che sono note per aiutare a ridurre lo stress, aiutare la digestione, migliorare il sonno e calmarti.

La respirazione pranayama è una di queste. Molte persone che hanno praticato questa tecnica di respirazione dicono che funziona davvero molto bene per aumentare il proprio benessere generale.

Scopriamo insieme cos’è la respirazione pranayama, come si fa e perchè fa bene al benessere psicofisico.

Cos’è il pranayama

Il pranayama è una respirazione controllata che ha avuto origine nell’antica comunità indiana.

Durante la pratica del pranayama tutti i muscoli del corpo sono rilassati e ciò permette a corpo e mente di entrare in uno stato di riposo completo e di eliminare le tensioni mentali.

Ciò ha inoltre una grande influenza positiva sulle funzioni fisiologiche.

La forma comunemente praticata del pranayama richiede di sedersi comodamente a terra e, usando il pollice e l’indice destro, chiudere una narice alla volta mentre si inspira ed espira.

L’ossigeno attiva sia il lato sinistro, sia il lato destro del cervello che è la fonte di creatività e immaginazione.

Questa pratica riduce gli effetti dello stress sul corpo e migliora la salute generale.

Il Pranayama è diviso in diversi tipi di esercizi: Nadhi, Kapalabhati, Ujjayi e Sitali Pranayama.

Tutte queste pratiche offrono vantaggi simili ma differiscono a seconda di come vengono eseguiti.

Ecco le istruzioni su come praticare i diversi tipi di respirazione pranayama.

1. Nadhi Pranayama

Chiamata anche respirazione della narice alternata, l’esercizio Nadhi favorisce una respirazione rilassata ed equilibrata che aiuta a calmare il sistema nervoso e a dormire bene.

Aumenta i livelli di ossigeno nel corpo, purificando il sangue, calma la mente, riduce lo stress e migliora la concentrazione.

Come si fa:

Nadhi pranayama può essere fatto stando seduti o sdraiati.

Inizia svuotando tutta l’aria dai polmoni, quindi usa il pollice per coprire la narice destra e inalare solo attraverso la narice sinistra.

Lascia che l’aria raggiunga la pancia, non il petto. Ogni volta che sei pieno d’aria, blocca la narice sinistra con l’anulare della stessa mano.

Tieni la narice destra chiusa e trattieni il respiro per un momento. Rilascia il pollice ed espira solo con la narice destra.

Assicurati di respirare tutta l’aria sul lato destro e fermati prima di inspirare di nuovo.

Per completare un ciclo respiratorio, assicurati di inalare ed espirare attraverso entrambe le narici.

Questa pratica può essere eseguita in qualsiasi momento della giornata.

respirazione pranayama cos'è e come si fa

2. Kapalabhati Pranayama

Kapalabhati è sia un esercizio di pranayama che un kriya interno o una tecnica di pulizia.

I suoi professionisti credono che aiuti a liberare il muco nelle vie aeree, alleviare la congestione, ridurre il gonfiore e migliorare la capacità polmonare.

Come si fa

Siediti in un posto comodo con la colonna vertebrale alta e dritta ed espira completamente.

Fai un respiro profondo attraverso le due narici ed espira bruscamente mentre spingi l’ombelico verso la colonna vertebrale.

L’inalazione è breve e passiva mentre l’espirazione è breve e veloce ma molto attiva. Inizia con 15 cicli, poi sali.

Questa pratica è fantastica al mattino quando ti senti ancora freddo. Bisogna però evitare di farlo a stomaco pieno.

Inoltre, le donne incinte e le persone che soffrono di pressione arteriosa o di cuore dovrebbero evitarla.

3. Ujjayi Pranayama

La gente chiama l’ujjayi pranayama alito dell’oceano a causa del suono che crea.

Incoraggia la piena espansione dei polmoni e focalizzando la tua attenzione sulla respirazione, sei in grado di calmare la tua mente.

Come si fa

Siediti comodamente con la schiena dritta.

Inspira attraverso entrambe le narici fino a raggiungere la capacità polmonare mantenendo la colonna vertebrale alta.

Trattieni il respiro per un secondo, quindi restringi il respiro in fondo alla gola come se si stesse per sussurrare un segreto ed espira lentamente attraverso entrambe le narici. Da ripetere per 10 minuti.

4. Sitali Pranayama

Sitali significa raffreddamento che cancella il calore con la freschezza.

È particolarmente utile durante l’estate e nei climi caldi.

Come si fa

Tira la lingua per formare una forma tubolare o fai una forma ovale con la bocca, mantenendo la lingua piatta.

Inspira attraverso la bocca e prendi tutta l’aria che puoi. Quindi allunga la lingua per sigillare le tue labbra.

Prova la freschezza dell’inalazione ed espira attraverso il naso.

Nel caso in cui fa molto caldo e ti senti irritabile, il Sitali può aiutarti a rinfrescarti più velocemente.

Conclusione

Il pranayama si concentra principalmente sul ripristino degli equilibri respiratori.

I benefici che queste pratiche di respirazione possono portare sono tuttavia molteplici.

ll pranayama facilita l’eliminazione delle tossine, migliora la circolazione sanguigna e linfatica.

Ottimizza l’azione filtrante dei reni, tonifica il sistema nervoso, agisce positivamente sulla memoria, aiuta la digestione, libera da pensieri negativi.

In generale, gli esercizi di respirazione non sono molto complicati, ma è importanti eseguirli nel giusto modo per poterne trarre al meglio tutti i benefici.

Il pranayama, se eseguito correttamente, è profondamente benefico sia per il corpo che per la mente.

Immagini da Pixabay

    Lascia il tuo commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.*